Siamo tutti nella stessa barca

SI è svolto in Missione il secondo appuntamento in comunione con Papa Francesco che verrà in visita pastorale in Missione per condividere il pranzo con gli ultimi..

 

Davanti a noi una scena inusuale nella Chiesa “Casa di Preghiera per tutti i Popoli”, nella Missione Speranza e Carità di Biagio Conte a Palermo, una grande barca di cartone con dentro tanti bambini di vari paesi.

Inizialmente sono tutti con i volti un po' tristi, sono stanchi, vengono da un lungo viaggio, Fratel Biagio è accanto a loro ma fuori dalla barca.

 

Ad un certo punto i bimbi parlano e dicono: “Abbiamo sete”.

Fratel Biagio risponde: “Diamogli da bere”.

I bimbi continuano dicendo: “Abbiamo fame”.

Fratel Biagio risponde:” Diamogli da mangiare”.

I bimbi dicono ancora: “Siamo senza vestiti”.

Fratel Biagio risponde: “Diamogli da vestire”.

I bimbi tutti insieme esclamano: “Siamo stranieri”.

Fratel Biagio risponde: “Ospitiamoli”.

A questo punto Fratel Biagio entra anche lui nella imbarcazione e dice:" Dobbiamo comprendere che siamo tutti nella stessa barca anche noi italiani ed europei. Siamo tutti bisognosi di aiuto".

Un bimbo entra in scena con un mappamondo di carta coloratissimo raffigurante tanti bambini di vari paesi che si tengono per mano in un grande girotondo e lo consegna a chi è all'interno della barca.

"Facciamo nostra la frase di Papa Francesco - esclama Fratel Biagio - NON MURI MA PORTI. Non chiudiamo il cuore a chi ci porge la mano e ci chiede aiuto! Ricordiamoci che siamo tutti stranieri in terra straniera.

 

Adesso ascoltiamo un canto- continua Fratel Biagio- dei bambini dal titolo Dieci, cento, mille voci che racconta che dovremmo vivere tutti come fratelli''.

Le strofe sono molto significative: ''Africani, Europei, Americani, Asiatici, come sarebbe bello essere tutti amici, vivere in armonia, giocare tutti insieme, ridere in compagnia. Allora diamoci la mano, cantiamo insieme e formiamo un coro di dieci, cento, mille voci".

 

Infine viene portato, da due bambini, uno striscione con su scritto: “Insieme per costruire un mondo migliore”. A questo punto Fratel Biagio esclama: " Tutti insieme" e i bambini ad unico coro rispondono " per costruire un mondo migliore".

 

All’incontro è intervenuto anche l’Arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice..

 

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Post recenti

September 30, 2019

September 15, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • YouTube Social  Icon