Il profondo senso di giustizia umana

23/05/2019

Ricorre oggi il XXVII anniversario della strage di Capaci e, nel ricordo di questo inumano gesto,  fratel Biagio Conte, sente nel cuore di dire a tutti che la data del 23 maggio, come  quelle in cui si ricordano tante altre persone che hanno dato la loro vita per tutti noi, non deve essere vissuta come ricorrenza di sola memoria ma come punto di partenza per un concreto impegno civile a vantaggio dell’intera umanità.

 

Falcone, Borsellino, e come loro tutte le altre persone assassinate per mano violenta e mafiosa - giudici, persone della società civile e delle forze dell’ordine, giornalisti, politici a servizio del bene come Pier Santi Mattarella e Pio La Torre, religiosi come Padre Pino Puglisi -  hanno dato la propria vita per una Italia di vera giustizia, basata su principi di uguaglianza e fratellanza, intrisa di veri valori civili e massimo rispetto dei diritti umani.

 

Una società che abbandona gli ultimi, i poveri, gli immigrati, i disabili, i nomadi, i giovani, i disoccupati, gli anziani, le famiglie, contribuisce a dare libero sfogo al male, alle delinquenze, alle mafie e ai terrorismi.

 

 

Nel ricordo di tutte le sorelle e fratelli uccisi per mano mafiosa la Missione di Speranza e Carità - organizzazione di gente comune - con tutti i suoi volontari interni ed esterni,  vuole rimanere attenta ai bisogni di chi è stato abbandonato. Per questo non farà mai venir meno il suo contributo nel favorire l’accoglienza di tutti coloro che vengono espulsi da questa società indifferente , lavorando,  al più massimo livello, per la loro integrazione e per il reinserimento nella vita di tutti i giorni.

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Post recenti

December 1, 2019

September 30, 2019

September 15, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • YouTube Social  Icon